In cucina con Jessica: La Peach Pie per Seth (ma consegnata a Mort)

Come non rimanere coinvolti da una tipica giornata a Cabot Cove: Jessica che smonta e impacchetta casa per far posto ad un idraulico latitante, Seth che si presenta rivendicando diritti su una torta alle pesche che invece si gode lo sceriffo Metzger, che a sua volta si trova nel bel mezzo della ristrutturazione dei suoi uffici.

A tutto ciò aggiungiamo misteriose presenze in cimitero, la scomparsa di una giovane donna e l’arrivo a Cabot Cove di uno strano professore sulle tracce di vampiri che prova interesse per il nuovo proprietario di Borbey House (David Birney).

David Birney è Lawrence Baker
Quest’ultimo poi gira solo di notte e prova fastidio per luci e sole troppo intenso.
Quindi molta carne al fuoco…. pure troppa anche per una comunità abituata a non dare mai nulla per scontato e che fa del crimine una sua vocazione.

Insomma, storie di ordinaria amministrazione a Cabot Cove, ma come spesso accade eventi funesti si mescolano a più ordinarie mansioni di economia domestica e succede che un problema all’impianto elettrico faccia mancare la corrente al frigorifero costrigendo Jessica a cedere l’ultima fetta di una succulenta torta alle pesche allo sceriffo Metzger lasciando Seth a bocca asciutta.

Tutto questo e molto di più nell’episodio 10.3 “Il segreto di Borbey House”.

Ma tornando alla torta, anche questa volta merita approfondire questa delizia di pasta croccante che racchiude un morbidissimo ripieno di pesche, resa ancora più stuzzicante da un accompagnamento di gelato alla vaniglia.

Non per niente il rammarico di Seth è davvero incommensurabile….

Vediamo come preparare questo dolce che in previsione dell’estate diventa un successo sicuro per un fine pasto fresco e appetitoso.

Come sempre per le ricette di Jessica mi affido al sito New England Today che raccoglie il meglio del life style dell’East Coast in cui si svolgono le vicende ‘casalinghe’ della “Signora in Giallo“.

Torta di Pesche

Deliziosa da sola o accompagnata da una generosa pallina di gelato alla vaniglia, niente sa d’estate come la torta di pesche (almeno a Cabot Cove).

Ingredienti

Per la pasta

280 gr di farina per tutti gli usi,
2 cucchiai di zucchero semolato (facoltativo),
1 cucchiaino di sale,
250 gr di burro non salato freddo, tagliato a cubetti
6-8 cucchiai di acqua ghiacciata

Procedimento

– In una ciotola media, sbattere insieme farina, zucchero (se si usa) e sale fino a quando non sono ben amalgamati

– Aggiungere il burro nella miscela di farina.

– Aiutandosi con un tagliapasta, due coltelli o una forchetta, dividere il burro in pezzi più piccoli. Questo è un passaggio facoltativo, ma usare gli utensili al posto delle dita aiuta a mantenere il burro freddo.

– Quando i pezzi di burro si sono ridotti, usare le dita per lavorare il burro con la miscela di farina: amalgamare il composto tra il pollice e le altre dita per formare delle grosse briciole di pasta

– All’inizio si vedrà la farina bianca e il burro giallo. Continuando a lavorare il burro, la farina inizierà a inumidirsi e diventerà giallo pallido.

– Smettere di lavorare il composto quando sarà grossolanamente amalgamato con i pezzetti di burro parzialmente visibili.

– Cospargere sei cucchiai di acqua ghiacciata e mescolare con una forchetta fino a quando l’impasto non inizia ad compattarsi. Se necessario, aggiungere altra acqua ghiacciata, un cucchiaio alla volta, procedendo con cautela.

– Versare su una superficie leggermente infarinata e impastare tre volte, o quanto basta per ottenere un impasto omogeneo: attenzione a non mescolare troppo!

– Formare una palla e dividerla in due pezzi, uno leggermente più grande dell’altro. Il pezzo più grande sarà la base inferiore.

– Schiacciare ogni palla di impasto per formare un disco e avvolgerli nella pellicola. Mettere in frigo per 30 minuti.

Qui si trova la ricetta originale americana della pasta e relative foto passo per passo

Per il ripieno

1 kg circa di pesche mature
1 cucchiaio di succo di limone
200 gr di zucchero
3 cucchiai di farina
1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano macinati
30 gr di burro o margarina
1 bianco d’uovo mescolato con 2 cucchiaini d’acqua

Procedimento

Pelare le pesche immergendole in acqua bollente per 20-30 secondi e subito dopo in acqua ghiacciata. Pelarle con le dita o un coltellino. Tagliare le pesche a spicchi spessi 1 cm. Cospargere le pesche con il succo di limone.

Mescolare lo zucchero, la farina e i chiodi di garofano in una grande ciotola; aggiungere le pesche e mescolare fino a ottenere un composto omogeneo.

Stendere la metà più grande dell’impasto fino a formare un cerchio di circa 30 cm e foderare una tortiera da circa 24 cm. Sgocciolare il liquido in eccesso dalla ciotola delle pesche, quindi versarle nella tortiera e cospargere con fiocchetti di burro.

Stendere l’impasto rimanente in un cerchio di diametro 25 cm, quindi tagliarlo a strisce di 30 cm di lunghezza. Intrecciare le strisce per formare un reticolo sopra la torta. Pizzicare le strisce sul bordo della torta per sigillare il reticolo. Spennellare con la miscela di albume, quindi spolverare con lo zucchero.

Infornare a 190 gradi C° per 50-55 minuti, fino a quando la pasta non sarà dorata e le pesche tenere quando vengono forate. Lasciar raffreddare per almeno un’ora prima di servire.

Buon appetito!