A nozze con Jessica: invito con delitto

E’ sicuramente uno degli episodi più divertenti dell’intera serie della ‘Signora in Giallo’, una vera e propria

commedia nera dove il delitto in sè passa in secondo piano rispetto alle dinamiche che si vengono a creare tra i protagonisti.

L’episodio 9 della stagione 5 ‘Un regalo di nozze’ vede Jessica partire per Fishkill, un sobborgo di New York, per partecipare alle nozze dell’adorato nipote Grady (Michael Horton) con Donna Mayberry che abbiamo incontrato almeno un paio di volte durante la stagione precedente.

Il matrimonio si tiene nella tenuta dei facoltosi genitori della sposa, presso Fishkill, descritta estendersi a ovest del fiume Huston ad una ragionevole distanza da New York.

Franklin Mayberry (Eugene Roche)

La storia si sviluppa a partire dalla sposa, Donna Mayberry (Debbie Zipp), e dal suo insopportabile e irascibile padre Franklin Mayberry (Eugene Roche) ricco imprenditore con attività a New York, città dove Donna inizia a frequentare Grady.

Come regalo di nozze Franklin offre a Grady una posizione lavorativa nella sua azienda e alla coppia una residenza nelle vicinanze, cose che Grady non riesce ad accettare di buon grado senza pensare alle inevitabili ire del suocero in caso di rifiuto e alla probabile delusione da parte della sposa.

La madre della sposa Maisie Mayberry (Gale Storm) non fa altro che incrementare il livello già alto di stress della giornata recitando la parte della madre completamente disorganizzata che se ne sta in balia di una schiera di fornitori, parenti e ospiti la cui principale occupazione consisterebbe nel ricordarle di continuo cosa potrebbe andare storto prima, durante o dopo la cerimonia e il rito nuziale.

Tra i tanti c’è l’incoscente donnaiolo fratello del padre della sposa, lo zio Ben Mayberry (Bill Macy).

C’è il fratello sentimental-fastidioso della madre della sposa, lo zio Ziggy (Howard Morris) e con lui la pretenziosa ma ridicola nuova moglie del sud, Valerie (Betsy Palmer).

E c’è la vedova arrampicatrice sociale del socio dei Mayberry, la signora Pentworth (Patricia Barry).

Giusto per complicare un po’ le cose compare all’improvviso lo spirito libero ed ex fidanzato perfetto di Donna, Wilfred Wynn III (Clayton Landey), che Maisie e Franklin avrebbero tanto voluto che diventasse il loro futuro genero al posto di Grady.

C’è poi l’impaziente responsabile del catering, Kyle Laughlin (Ray Buktenica), che giunge alla location delle nozze con una servizio improvvisato e incompleto. E c’è l’anziana infiltrata alle nozze Clara (Barbara Townsend), che nessuno tra i presenti riesce a collocare tra i rispettivi parenti.

E per completare il quadro, c’è la dominante e prepotente governante Harriet Lundgren (Conchata Ferrell), che dirige i membri della famiglia, gli invitati e i fornitori affinchè tutto sia svolto secondo i suoi dettami.

E mentre tutti sono impegnati nella ricerca di ‘qualcosa di prestato e qualcosa di blu’ per la sposa, due ragazzini che giocano in giardino si imbattano in un cadavere abbandonato nascosto tra i cespugli.

E prima che il capo della polizia Slocum (Rick Hurst) arrivi sulla scena del crimine a dar via alle indagini, un frustrato Grady bisbiglia tra i sospiri ‘sapevo sarebbe successo qualcosa di brutto’.

E certo mio caro Grady, finchè zia Jessica è nei paraggi si sa che il crimine è in agguato ma per fortuna dove c’è lei l’happy ending è sempre assicurato.