Ricette da brividi: la Torta al Rabarbaro

Qualche post fa avevamo accennato a un episodio della quinta stagione, il numero 21 “Jessica e la mela”, in cui si illustrava la preparazione di uno dei piatti preferiti di Jessica, il brasato.

In quell’episodio abbiamo già sottolineato la presenza, come guest star, di una delle più famose star di Hollywood degli anni ’50-’60, Jean Simmons, che qui interpreta una scrittrice di gialli, gelosa patologica, in crisi familiare e professionale in cerca di conforto (ovviamente da Jessica).

Alla serata degli Emmy Awards dell’Academy of Television Arts & Sciences’ (ATAS) nel 1989, i presentatori lessero i nomi dei 6 candidati al premio per la categoria “Migliore Guest Star in una serie TV drammatica” e uno di questi fu proprio quello di Jean Simmons per l’interpretazione di Eudora McVeigh in “Jessica e la mela: Parte 1”.

Jean Simmons nella parte di Eudora McVeigh

Sebbene quell’anno un’altra attrice venne premiata in questa categoria, Jean Simmons rimase l’unica guest star ad essere nominata per un Emmy Award tra le tante celebrità che animarono almeno un ruolo tra i tanti nei 264 episodi della Signora in giallo.

E infatti qui la sua interpretazione quasi sovrasta e sminuisce una Jessica Fletcher all’inizio quasi intimorita dalla  personalità e dalla risolutezza della ‘rivale’.

La Simmons/McVeigh, infatti, subito prende in mano le redini delle indagini non appena il primo cadavere compare tra le ripide scogliere nei dintorni di Cabot Cove.

Jessica ed Eudora alle prese con la stampa

A un certo punto della storia Jessica sospetta che Eudora abbia “preso in prestito” un suo manoscritto.

Il “prestito” sarebbe avvenuto durante una notte di permanenza in casa sua ma, nonostante l’amarezza, decide di seguire il consiglio dell’amico Seth e di rilassarsi un po’.

Per questo lo invita a cena quella sera stessa. Lui si rende volontario a preparare una torta al rabarbaro.

Purtroppo però, l’assaggio inconsapevole, poco prima della cena, di una mela “avvelenata” donata a Jessica da Eudora fa sì che l’appuntamento salti e per Seth si aprono le porte del pronto soccorso.

Visto l'”incidente” occorso al dottore non è stato purtroppo possibile assistere al taglio della famosa torta al rabarbaro. Ma sarebbe comunque curioso rifornirsi dell’insolito vegetale e provare a cimentarsi nella Rhubarb Pie di Seth.

Per chi non avesse un’idea precisa di cosa utilizzare, generalmente in cucina, del rabarbaro, si usano solo le coste e i piccioli e, per questo particolare caso, lo si riduce a pezzetti (vedi foto).

Per l’occasione abbiamo deciso di proporvi l’autentica ricetta del Maine pubblicata nel sito New England Today Food così come forse doveva essere quella preparata da Seth:

Torta al rabarbaro.

Rhubarb Pie (Torta al Rabarbaro)

Ingredienti

  • 200 + 50 gr di zucchero
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 120 gr di burro
  • 1 uovo
  • 250 ml di latte
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 250 gr di farina
  • 300 gr di rabarbaro tagliato a pezzetti
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 70 gr circa di noci o nocciole tritate a piacere

Procedimento

Scaldare il forno a 180°.

In una ciotola capiente mescolare 200 gr di zucchero, lo zucchero di canna, il burro, l’uovo, il latte, il lievito, la vanillina, la farina e il rabarbaro, inserendo un ingrediente alla volta nell’ordine indicato.
In una ciotola separata mescolare 50 gr di zucchero, la cannella e il mix di noci.

Aggiungere metà del mix di noci e cannella all’impasto principale. Distribuire il composto in una tortiera da 24 cm. Distribuire il mix di noci sulla superficie della torta.
Infornare e cuocere per 30-40 minuti.

Alla prossima!